1. L’accesso agli spazi comuni del campo è consentito ai soli associati, in regola con il pagamento della quota associativa annuale, ai loro familiari e a persone da loro invitate esclusivamente negli orari di apertura del campo esposti in apposita tabella. Eventuali deroghe saranno concesse solo in presenza di un responsabile o previo accordo con lo stesso.
  2. Le persone che si presentano al campo per avere informazioni dovranno essere indirizzate in segreteria; qui, un responsabile o un istruttore incaricato svolgeranno il servizio di accoglienza.
  3. L’ingresso al campo con le autovetture è vietato; soci e visitatori sono pregati di posteggiare le proprie auto nel parcheggio pubblico.
  4. Possono partecipare alle varie attività esclusivamente i cani dotati di microchip o tatuaggio identificativo, in regola con le vaccinazioni di base (l’antirabbica è obbligatoria solo per coloro che partecipano a gare, come richiesto da regolamento E.N.C.I.) e preventivamente trattati con prodotti antiparassitari (pulci , zecche e vermi) di provata efficacia.
  5. L’accesso ai campi di allenamento e addestramento è consentito solo in presenza un responsabile o di un istruttore.
  6. Tutti i cani devono essere tenuti a guinzaglio negli spazi comuni.
  7. È vietato lasciare incustoditi i propri cani. Anche all’interno dell’apposito WC o delle altre aree recintate è sempre richiesta la presenza del proprietario. E’ inoltre vietato legare i cani a recinzioni, pali della luce, sedie etc…..
  8. Durante le sessioni di lavoro, all’interno del campo di allenamento dovranno essere presenti solo il binomio che effettua l’allenamento, l’istruttore e/o un responsabile, a meno che la presenza di altri soggetti non sia funzionale all’allenamento stesso e sia esplicitamente richiesta dall’istruttore. Gli altri binomi attenderanno il proprio turno all’esterno del campo di allenamento e lontani dal cancelletto di accesso.
  9. Nessun cane dovrà essere lasciato libero all’interno dei campi di allenamento durante gli interventi di manutenzione, preparazione dei percorsi, spostamento degli attrezzi ecc.
  10. Ciascun associato farà riferimento al proprio istruttore per quanto concerne comportamenti, addestramento, iniziative riguardanti il proprio cane.
  11. E’ obbligatoria la sospensione dei corsi durante tutto il periodo di estro del cane femmina.
  12. I conduttori sono pregati raccogliere gli escrementi dei propri cani e gettate negli appositi contenitori. A tale fine è consigliato agli stessi di presentarsi al campo con un congruo anticipo prima dell’orario fissato per l’inizio delle lezioni onde poter portare il proprio cane a sporcare nell’apposito spazio.
  13. I conduttori sono pregati di evitare che il proprio cane sporchi all’interno delle zone di lavoro e in particolar modo vicino agli attrezzi e ai ring di addestramento.
  14. Ogni conduttore deve portare alle lezioni bocconi e giochi per poter premiare il cane; è consigliato non somministrare alcun pasto prima delle lezioni (almeno da 6 ore).
  15. L’Associazione declina ogni responsabilità in caso di fuga o malattia dei cani iscritti. Il proprietario in base all’art. 2052 del c.c. è l’unico responsabile dei danni causati dal proprio cane a persone , cose e animali. Per tale motivo consigliamo di effettuare copertura assicurativa.
  16. E’ richiesto un comportamento corretto nei confronti di cani, persone e oggetti presenti nel campo, la direzione potrà allontanare dal campo i proprietari che avranno comportamenti scorretti senza che quest’ultimi possano pretendere il rimborso delle lezioni non usufruite.
  17. E’ fatto divieto dell’uso del collare a strangolo/strozzo e di qualsiasi altro strumento che possa causare danno o dolore al cane.
  18. E’ vietato far allenare il cane se non è in buona salute, si consigliano visita veterinaria e lastre preventive prima di iniziare corsi di agility.
  19. E’ richiesto certificato di buona salute, rilasciato dal medico di base, per tutti i conduttori che intendano partecipare a gare agonistiche.
  20. In caso di maltempo la direzione potrà decidere di sospendere le lezioni, si consiglia per tale motivo di telefonare e informarsi prima di spostarsi.
  21. In caso di impedenza alla partecipazione al corso si dovrà avvisare almeno 24 h prima dell’orario di lezione e si potranno recuperare fino ad un massimo di nr. 2 lezioni perse
  22. La direzione potrà allontanare dal centro cinofilo i proprietari che non rispeteranno il regolamento.